Zafferano Collina d'Oro

Zafferano Collina d'Oro
Ispirato dall’intuizione imprenditoriale di Rolando Germani, Zafferano Collina d’Oro nasce con l’ambizione di portare sui mercati italiano ed estero una delle eccellenze meno note del territorio comasco. Apprezzato in tutto il mondo per le sue bellezze paesaggistiche e meta turistica ambita dai personaggi più noti del Jet Set internazionale, primi fra tutti George Clooney e Robert De Niro, il lago di Como ha fatto da cornice alla coltivazione dello zafferaneto firmato Germani.

Il processo di preparazione e di testing è stato avviato inizialmente dal Signor Germani nel 2013, con un impianto di 135 crocchi. Lo zafferaneto è cresciuto l’anno successivo arrivando a quasi 8.000 bulbi, una cifra destinata a crescere nel tempo.

Una fortunata combinazione di fattori rende davvero speciale il primo raccolto di Zafferano Collina d’Oro: la scelta di bulbi d’eccellenza, provenienti dalle migliori regioni italiane per la produzione della spezia e dalla regione spagnola di Castilla La Mancha, punta di diamante iberica per la coltivazione della pianta, ma anche le condizioni climatiche particolarmente favorevoli e la qualità del terreno che ospita la coltivazione, area soleggiata e ricca di minerali.

La coltivazione della pianta viene condotta nel pieno rispetto della natura, senza l’uso di additivi o sostanze chimiche,fattori che hanno permesso di avviare il processo di conversione al biologico.

I fiori di zafferano vengono raccolti all’alba, nei mesi di ottobre e novembre, ed il processo di coltivazione abbina al lavoro manuale l’utilizzo di pochi attrezzi di base. Si passa dalla preparazione dei terreni alla baulatura, spostando le zolle verso la parte centrale del campo, fino alla raccolta, sfioritura, essiccazione e conservazione dei pistilli.