Fregula Sarda. La Sardegna in tavola

Fregula Sarda. La Sardegna in tavola
La Sardegna è una regione italiana molto importante dal punto di vista gastronomico: infatti la Sardegna produce tipicità culinarie molto importanti che danno lustro alla cucina mediterranea.

Un prodotto molto importante di cui vogliamo parlare oggi è la Frègula (o come viene erroneamente italianizzata come Fregola) che è un tipo di pasta di semola di grano duro che è appunto una tipicità sarda.

La Frègula ha origini molto antiche: si pensi che il primo documento storico in cui è possibile ritrovare la Frègula è lo Statuto dei Mugnai di Tempio Pausania che risale al XIV Sec. in cui, in una sorta di disciplinare, si regolamentava la sua preparazione.

La Frègula ha la forma di piccole palline irregolari e viene prodotta con semola di grano duro.

La forma delle palline viene ottenuta facendo rotolare gli impasti all'interno di catini di coccio e successivamente tostati in forno.

La Frègula può essere cucinata in vari modi, bollita o risottata, ed è tipicamente utilizzata con le vongole (in Sardegna dette "Arselle") dando vita al piatto tipico sardo della Frègula alle Arselle.

La Frègula è un prodotto versatile che si presta anche ad altri tipi di preparazione con sughi o carni e, tipicamente, è preferibile una cottura tramite risottatura.